Le tagliatelle sono un piatto conosciuto in tutto il mondo, ma nella nostra regione quasi tutti sono in grado di prepararle in casa tirandole al mattarello. Insomma in Emilia Romagna farle in casa è di sicuro un must!

La questione è talmente “seria” che dal 1972, grazie alla Confraternita del Tortellino e all’Accademia Italiana della Cucina, le misure della “Tagliatella Bologna” sono addirittura depositate alla Camera di Commercio di Bologna.

La larghezza della tagliatella  infatti deve essere, a cottura avvenuta, di 7 mm (pari alla 12.270a parte della Torre degli Asinelli). Secondo questi canoni lo spessore invece dev’essere tra i 6 e gli 8 decimi di millimetro.

Ma, se volete, un metodo infallibile per capire se la vostra sfoglia è pronta o ha bisogno di essere tirata ancora un po’, è quello di verificare se si intravedono le venature della vostra spianatoia: quando sarà così la vostra sfoglia sarà pronta!

Poi si sa, è anche questione di gusti!

Oggi vi lasciamo quindi la ricetta originale, per chi volesse cimentarsi nella preparazione della pasta fresca al matterello.

Ingredienti

  • Farina 0 200 Gr
  • Uova 2

Preparazione

Mettere la farina a fontana sulla spianatoia e creare un incavo al centro in cui rompere le uova.
Iniziare ad impastare portando verso il centro un po’ di farina alla volta, fino a quando tutto sarà ben amalgamato.
Formare un panetto rotondo e lasciarlo riposare, avvolto nella pellicola.
Una volta fatta riposare, riprendere la sfoglia e tirarla dello spessore desiderato.
Dopo aver lasciato asciugare la sfoglia, ripiegarla su se stessa e tagliarla della larghezza necessaria. A questo punto infatti potrete ottenere delle tagliatelle tradizionali, ma anche delle pappardelle, o dei tagliolini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *