I passatelli sono un primo piatto originario delle Marche. Oggi sono un piatto diffusissimo anche in Emilia Romagna e a Roma, dove vengono preparati principalmente nei giorni di festa. Questo piatto della tradizione si ritrova addirittura nel ricettario artusiano. La ricetta dei passatelli è di quelle ricette che si tramandano di generazione in generazione. Per realizzare i passatelli si utilizza il cosiddetto ferro per passatelli, spesso sostituito, da chi ne è sprovvisto, dal classico schiacciapatate. Il piatto tradizionale prevede la cottura nel brodo di carne. Molto conosciuta è ormai anche la loro variante asciutta, più invitante andando verso la stagione estiva. Oggi potrete anche mettere alla prova la vostra creatività: accompagnate questa pasta all’uovo con un condimento adatto a metterla in risalto.

Noi oggi l’abbiamo condita con guanciale, pendolini e basilico.

Ingredienti

  • Uova 200 gr
  • Pane grattugiato 170 gr
  • Parmigiano 120 gr
  • Farina 40 gr
  • Sale 7.5 gr
  • Pepe 2 gr
  • Noce moscata 0.1 gr
  • Scorza di limone 1

Preparazione

Inserire gli ingredienti in una ciotola e iniziare a mescolare con una forchetta.
Trasferire il composto su una spianatoia e iniziare a lavorare a mano fino ad ottenere un panetto omogeneo di circa 8 cm di diametro. Quindi lasciar riposare per circa 30 minuti.
Tagliare l'impasto a dischi di circa 5 cm di altezza e porre il primo nello schiacciapatate, quindi schiacciare con forza.
Quando i passatelli avranno raggiunto la lunghezza desiderata, tagliare con un coltello.
Cuocere il passatello in abbondante acqua bollente precedentemente salata per pochi minuti (2/3 min). Quindi scolare e saltare in padella col condimento previsto.